ST. PATRICK’S DAY 2018: “SLÁINTE” CON O’HARA’S

ST. PATRICK’S DAY 2018: “SLÁINTE” CON O’HARA’S

 

La birra artigianale irlandese per eccellenza è pronta ad allietare il St. Patrick’s Day dei beerlovers italiani: parliamo ovviamente di O’Hara’s, marchio che dal 1996 identifica le specialità prodotte dalla Carlow Brewing Company, importate in Italia da Interbrau.

 

È una delle feste più celebrate al mondo, anche dai non irlandesi: la giornata di San Patrizio è alle porte e anche in Italia la si festeggerà in tanti locali.

Per gli amanti della cultura, della tradizione e… della birra irlandese, l’occasione è giusta per brindare ancora una volta con le O’Hara’s prodotte sin dal 1996 dall’omonima famiglia irlandese, nel birrificio di Carlow.

Tutte le birre firmate O’Hara’s coniugano perfettamente la tradizione birraria dell’isola con le nuove tendenze del mercato: dalla classicissima Irish Stout alla moderna Irish Pale Ale, la gamma O’Hara’s esprime il meglio del panorama brassicolo irlandese.

 

stout.jpg

 

Ovviamente saranno in tanti a scegliere di festeggiare il St. Patrick’s Day 2018 con una Stout, la birra irlandese per antonomasia: in questo caso c’è l’imbarazzo della scelta, tra la pluripremiata O’Hara’s Irish Stout e la vellutata e “cioccolatosa” Leann Folláin.

Ma l’Irlanda non è solo Stout: dalle Red Ale, di cui O’Hara’s Irish Red è degna portabandiera, fino alle più luppolate IPA e Double IPA, rappresentate dalle omonime specialità targate O’Hara’s, fino alla tradizione gaelica delle birre di frumento, orgogliosamente tramandata dalla rinfrescante Curim Gold, nella gamma O’Hara’s si troverà sicuramente la specialità giusta per sentirsi “irlandesi per un giorno”. Non solo a San Patrizio.

 

red.jpg